24 giugno 2005

San Giovanni: Cardinale Torino ottimista sulla Fiat

Gli stabilimenti di Mirafiori della Fiat non chiuderanno, ma resteranno “un punto fermo nei programmi della proprietà”: è la rassicurazione data dall’arcivescovo di Torino, il cardinale Severino Poletto, durante l’omelia della messa celebrata stamani in onore di San Giovanni, patrono della città. Il porporato ha dedicato una parte del suo discorso al momento di crisi che attraversa il capoluogo piemontese, un “momento di difficoltà”- lo ha definito – che “si sta prolungando”. Quello lanciato da Poletto è un invito all’ottimismo: “Dobbiamo credere – ha detto – che è possibile arrivare, sia pure in tempi non brevissimi, a una situazione più serena”. Quanto alla Fiat, per il cardinale è una “realtà che non deve né scomparire, come qualcuno talvolta sussurra, né diminuire il suo ruolo trainante per l’industria manifatturiera del territorio”. “Ho avuto in tempi recentissimi – ha aggiunto, riferendosi evidentemente a un incontro avvenuto lunedì scorso – assicurazioni serie e degne di fede che Mirafiori resterà un punto fermo nei programmi della proprietà, anche se nell’immediato ci sarà ancora un periodo, ben delimitato nel tempo, di difficoltà che si vuole superare senza ulteriori penalizzazioni”.



» ELENCO ARTICOLI 2005 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2019 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl