30 agosto 2004

Trovato morto cane dei turisti torinesi fermi in Calabria

Nerina non c’è più. I suoi padroni l’hanno attesa per una settimana ai margini dell’autostrada A3, rinunciando alle vacanze pur di poterla riabbracciare. Ma il piccolo cane che per giorni è stato protagonista delle cronache dell’estate non tornerà più dalla sua famiglia. Nerina infatti non era scappata, come avevano pensato i suoi padroni Rinuccia e Antonio Burzio di Carmagnola. La cagnetta è purtroppo morta, investita da un’auto lungo la strada per le vacanze. Sono stati gli operai dell’Anas a fare il ritrovamento vicino ad un guard rail, non lontano da dove domenica scorsa si erano perse le sue tracce. Ora Nerina riposa nell’aiuola dell’area di servizio di Cosenza Nord, con accanto un piccolo mazzo di fiori. Lì presto verrà sistemata una lapide per ricordare l’animale. “Almeno – conclude Rinuccia Burzio – quando tornerò in Calabria saprò dove fermarmi per dire una preghiera a Nerina che continuerà a vivere per sempre nel mio cuore”.



» ELENCO ARTICOLI 2004 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2019 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl