27 dicembre 2003

Si è dimesso assessore Sanità del Piemonte

Antonio D’Ambrosio si è ufficialmente dimesso dalla carica di assessore alla Sanità della Regione Piemonte. La decisione è stata comunicata direttamente al presidente Ghigo. L’assessore alcune settimane fa aveva annunciato l’intenzione di abbandonare l’incarico entro fine anno. Promessa mantenuta. “Dopo un’attenta riflessione – scrive D’Ambrosio nel suo congedo – prendo questa decisione per disciplina di partito e per ragioni di opportunità politica. Lascio ai piemontesi una sanità che tutti gli indicatori nazionali collocano tra le migliori d’Italia’’. D’Ambrosio era da tempo al centro di polemiche per i numerosi scandali scoppiati nella sanità piemontese. L’ultimo episodio riguarda un prestito ottenuto dall’assessore da Ciriaco Ferro, direttore della Sanità regionale, arrestato a settembre per avere favorito, in cambio di denaro, alcune cliniche private piemontesi. Quelle di D’Ambrosio sono le terze dimissioni di un assessore della Giunta Ghigo in circa due anni (le precedenti sono state quelle di Angelo Burzi, assessore al Bilancio, e di Matteo Brigandì, assessore al Legale). Intanto la Segreteria regionale di Alleanza Nazionale, partito di D’Ambrosio, ha già indicato il neo assessore: sarà Valter Galante, 50 anni, dirigente regionale e responsabile del 118. Nei prossimi giorni il presidente della Regione Ghigo firmerà il decreto di nomina che sancirà l’entrata in Giunta del neo assessore.



» ELENCO ARTICOLI 2003 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2019 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl