08 giugno 2018

8 giugno 1868 – Inaugurazione a Torino della basilica di Maria Ausiliatrice

MARIA AUSILIATRICE

Un sogno, una profezia pazza. Una delle tante di don Giovanni Bosco che si è trasformata in realtà. E’ la Basilica di Maria Ausiliatrice. Il santuario è un autentico splendore e don Bosco passeggia lentamente per le navate, se lo gusta con gli occhi e con il cuore. Lo ha voluto con tute le sue forze dalla notte in cui aveva sognato la Santa Vergine, nel mezzo di un campo di mais, che posava un piede nel luogo in cui erano stati martirizzati Avventore e Ottavio, due santi torinesi.

Dopo molte ricerche don Bosco era riuscito ad individuare quel terreno, lo aveva acquistato e aveva dato immediatamente il via ai lavori per la costruzione della Basilica. Il progetto dell’ingegner Spezia prevedeva un edificio di 1200 metri quadri e i fondi a disposizione del don visionario e sognatore erano pari a zero. Gli scavi erano iniziati nel 1863 e i soldi erano arrivati a poco a poco, ci volle veramente tutta la pazienza del santo per reperirli. A un certo punto don Bosco aveva persino deciso di non far costruire la cupola perché non aveva più un centesimo, ma la Divina Provvidenza si era materializzata nella persona del senatore Cotta che aveva coperto le spese per il termine dei lavori.

E oggi è tutto un via vai a Valdocco, i marmi sono lucidi e le nuove candele pronte per essere accese, toccherà all’arcivescovo di Torino, monsignor Riccardi celebrare la prima messa, da domani e per sempre Maria Ausiliatrice sarà il Santuario di don Bosco.



» ELENCO ARTICOLI Accadde Oggi «
Stampa
© 2018 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl