29 agosto 2019

Annata buona per le nocciole e quindi per la torta

torta nocciole

Annata buona e nocciole sempre più ghiotte, possiamo essere più che soddisfatti dell’annata positiva che stanno vivendo i nostri produttori della famosa Trilobata delle Langhe. 

I numeri sono importanti, gli oltre 100mila quintali prodotti nella nostra regione rappresentano quasi il 10% della produzione nazionale. I nostri noccioleti sono distesi su una superficie di 17.000 ettari e sono circa 8.000 le aziende impegnate nella coltivazione di questo straordinario frutto. La sola provincia di Cuneo produce l’85% dell’intero raccolto piemontese. Ed è qui che nasce la nocciola migliore del mondo.

Il prezzo quest’anno è stato fissato attorno ai 400 euro al quintale, contro i 260 euro dello scorso anno. Ancora una nota positiva quindi per la nostra economia.

Le nocciole delle Langhe sono largamente usate in ambito dolciario, la Nutella ne rappresenta il must, ma senza impegnarci nel tentare di imitare un prodotto unico per gusto e per fama, possiamo acquistare un bel sacchetto di nocciole e fare qualcosa che appartiene alla tradizione delle Langhe, che gratificherà il nostro palato e quello dei nostri commensali: un dolce delizioso, la torta di nocciole.

La ricetta è semplice ma richiede attenzione e cura, non abbiate fretta e rilassatevi.

Ingredienti: 200 gr. di nocciole tostate (la migliore è ovviamente la tonda e gentile delle Langhe), 4/5 uova (dipende dalle loro dimensioni), 10 cucchiai di zucchero, una bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale, burro, pane raffermo macinato.

Preparazione: Scaldate il forno a 180°, imburrate e cospargete di pan grattato una tortiera di circa 24 cm di diametro.

Tritate le nocciole già tostate e conservatele in una ciotola; a parte unite i tuorli con lo zucchero e montateli fino a quando non avrete ottenuto una crema chiara, omogenea e spumosa. In un altro contenitore montate gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale. Ora viene la parte più delicata, componete l’impasto mescolando delicatamente e sempre dal basso verso l’alto, la crema di uovo con gli albumi e le nocciole, all’ultimo unite la bustina di lievito, fate attenzione a non far perdere la consistenza spumosa all’impasto. Mettete il composto nella tortiera che avete preparato e infilatela nel forno caldo, lasciate cuocere per 40/45 minuti.

La torta di nocciole è senza farina, si accosta quindi benissimo allo zabaione, il massimo è gustarla sorseggiando un buon Moscato naturale d’Asti.

Soluzione finale, se proprio non vi è riuscita o non avete tempo e voglia di cimentarvi in cucina, andate a Cortemilia in piazza Osca Molinari e comperatene una alla pasticceria di Giuseppe Canobbio. E’ la migliore.

Patrizia Durante



» ELENCO ARTICOLI Curiosità «
Stampa
© 2019 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl