18 aprile 2018

MORTO DOPO TSO: LEGALE FAMIGLIA, TRATTATO COME UNA BESTIA

“Andrea è stato trattato come una bestia da domare, non come un paziente da portare in ospedale”. Lo ha detto oggi l’avvocato di parte civile Giovanni Maria Soldi alla ripresa del processo per il caso di Andrea Soldi, il malato di schizofrenia morto nell’agosto del 2015 durante un ricovero forzato. Alla scorsa udienza il pubblico ministero Lisa Bergamasco aveva chiesto di condannare i quattro imputati (un medico psichiatra e tre agenti della Polizia Municipale) a un anno e sei mesi di carcere per omicidio colposo.



» ELENCO ARTICOLI 2018 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl