13 novembre 2018

UCCISO NEI BOSCHI NOVARESI, SICARI CONDANNATI A 30 ANNI

Sono stati condannati a 30 anni, con rito abbreviato, i due uomini accusati dell’omicidio di Matteo Mendola, un disoccupato originario di Gela che viveva a Busto Arsizio ucciso a 33 anni con un colpo di pistola, il 5 aprile 2017, nei boschi di Pombia (Novara). Sono l’esecutore materiale, reo confesso, Antonio Lembo, 30 anni, di Busto Arsizio e il suo presunto complice, Angelo Mancino, 40 anni, di Monte San Savino (Arezzo), che ha sempre respinto ogni accusa. Il presunto mandante, Giuseppe Cauchi, 53 anni, di Busto Arsizio, e’ stato rinviato a giudizio.

 



» ELENCO ARTICOLI 2018 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2019 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl