22 giugno 2010

Ucciso per essersi intromesso in lite a Novara

Sono in carcere da stamattina tre uomini ritenuti responsabili della morte di Vincenzo Oro­pal­lo 47 anni assassinato ieri sera alle 23,30 da­van­ti alla trattoria della sorella e del cognato a Novara accoltellato perché si era intromesso in un litigio. “Lo hanno ucciso in mezzo alla stra­da come un animale senza alcuna pietà”, è il commento dei novaresi.

L’uomo era nel locale che stava chiudendo e ha deciso di uscire per capire le ragioni delle gri­da e del fra­cas­so che si udivano distintamente: sul marciapiede tre individui stavano litigando furiosamente. Si tratta di due italiani Marcello Marcia­no 24 anni e Vincenzo Perri 38 anni e un marocchino di 22, che sono stati arrestati. I 3 sono tutti residenti in città., già noti alle for­ze dell’ordine.

Cosa sia successo dopo non è ancora al momento chiaro. Forse Oropallo ha cercato di fare da paciere o più probabilmente ha invitato i tre ad allontanarsi visto che l’osteria stava chiudendo e quindi non sarebbe stato consentito loro di entrare.

I tre che erano reduci da un altro bar e che for­se avevano alzato un po’ il go­mito se la sono presa con il nuovo arrivato. Improvvisamente uno dei tre ha estratto un coltello e ha colpito con alcuni fendenti il poveretto: un colpo l’ha preso all’inguine recidendo l’arteria femorale e in poco tempo Oro­pal­lo è spirato senza che fos­se possibile fare nul­la per salvargli la vita.



» ELENCO ARTICOLI 2010 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2019 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl