30 aprile 2007

Ex detenuto ucciso a Alessandria, difendeva una volontaria

Era uscito dal carcere grazie all’indulto. Voleva rifarsi una vita. È morto di fronte alla stazione di Alessandria per un gesto di coraggio. Vittorio Franzoi, 43 anni, era intervenuto per difendere una volontaria che aiuta gli emarginati: la donna era appena stata aggredita da un bosniaco che voleva danaro. L’ex detenuto ha cercato di placare gli animi, ma – per tutta risposta – ha ricevuto una bottigliata sulla testa e un coccio gli ha reciso l’arteria giugulare. Alla scena hanno assistito decine di persone che come ogni sera affollano i giardini della stazione, inutili tutti i tentativi di salvare il Franzoi. È morto per emorragia. Intanto però l’aggressore è riuscito a scappare. I Carabinieri e la Polizia lo stanno cercando dappertutto. Sanno che è un clandestino, originario dell’Est, di circa 30 anni. Potrebbe essere scappato con un treno in partenza da Alessandria oppure essersi nascosto in qualche alloggio della città.



» ELENCO ARTICOLI 2007 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2019 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl