28 luglio 2007

6.137 lavoratori negli alberghi piemontesi, più 12,6%

In Piemonte i lavoratori impiegati negli alberghi nel 2006 sono stati in media 6.137, su un totale medio di 9.194 dipendenti del settore ricettivo. La crescita è del 12,6% per gli occupati negli hotel rispetto a due anni fa (erano 5.364), con un incremento complessivo dei dipendenti del settore ricettivo pari al 6,7%, perché i lavoratori allora erano 8.574. La forte crescita dei dipendenti degli hotel rispetto al 2004 è dovuta probabilmente anche all’aumento del numero di strutture nel capoluogo, avvenuto nel periodo delle Olimpiadi di Torino 2006. Sono infatti gli occupati di Torino e provincia a segnare il maggiore divario rispetto al passato. Nel complesso gli oltre novemila dipendenti attuali del settore ricettivo in Piemonte sono impiegati in 4.860 a tempo pieno e in 1.277 a tempo parziale. Si tratta per il quasi il 40% di uomini e per oltre il 60% di donne. Il maggior numero di occupati negli hotel nel 2006 si è registrato a luglio, quando erano 6.772, su un totale di 10.410 dipendenti del settore ricettivo. Altro mese con dati elevati è stato agosto, con 6.626 lavoratori alberghieri, su 10.011 occupati nella ricettività. La media dei dipendenti degli alberghi e di 8,8 per struttura, rispetto ai 10 lavoratori per azienda del complesso delle aziende ricettive. Per Torino la media annuale degli occupati negli alberghi nel 2006 è stata di 3.067, su un totale di 4.975 lavoratori del settore ricettivo. Segue Verbania con la sua provincia, che ha una media di 10,1 dipendenti per struttura alberghiera, rispetto a una media di 9,5 dei servizi ricettivi nel loro complesso. Tra le altre province deboli incrementi di dipendenti degli hotel si sono avuti a Cuneo, Asti, Novara e Vercelli. Ferme o in calo sono Alessandria e Biella.



» ELENCO ARTICOLI 2007 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2019 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl