15 agosto 2007

Bimbo abbandonato: segnalazioni e filmati, ma giallo rimane

Le segnalazioni raccolte dai Carabinieri e i filmati finora esaminati delle telecamere a circuito chiuso non hanno permesso di risolvere il giallo del bimbo abbandonato sul carrello di un ipermercato di Nichelino, alle porte di Torino. “Abbiamo raccolto le testimonianze di alcuni clienti che dicono essersi trovati nell’ipermercato nelle ore pomeridiane, quando il piccolo è stato trovato abbandonato, ma nessuna conteneva elementi tali da consentirci di far fare passi avanti all’indagine”, dice il maggiore Danilo Russo, comandante della Compagnia di Moncalieri (Torino), che conduce gli accertamenti sul caso. I Carabinieri puntano piuttosto sulle immagini registrate. La telecamera del reparto in cui il bimbo è stato abbandonato su un carrello pieno di prodotti per l’infanzia e di giocattoli non era in funzione: “Ci sono però le altre – dice il maggiore – e soprattutto quelle degli ingressi e delle uscite. È un lavoro lungo, perché i fotogrammi spesso sono poco chiari e a campo troppo lungo. Faremo perciò intervenire il Ris di Parma perché li metta fuoco o li ingrandisca”. A complicare l’inchiesta il fatto che il bimbo, che ha un’età di circa 18 mesi, non sia ancora in grado di parlare. Dalle fattezze si ritiene sia uno straniero, forse dell’Est Europa. I Carabinieri lanciano un appello: “Qualsiasi segnalazione utile ci venga riferita”.



» ELENCO ARTICOLI 2007 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl