» elenco articoli della categoria

» 2015 »Un anno in Piemonte

12 agosto 2020

Countach, un nome piemontese per la Lamborghini

Un successo che vale la pena raccontare. Usate la fantasia e calatevi in una fredda notte del 1970, una notte torinese, fatta di umidità e lampioni che illuminano nastri d’asfalto regolari e deserti. Nella Carrozzeria Bertone un guardiano aspetta con pazienza l’arrivo di Paolo Stanzani, ingegnere e direttore tecnico della casa automobilistica Lamborghini. L’ingegnere deve […]

05 agosto 2020

La Tesoriera, una delle più belle ville di Torino

Incastrata nel cuore di Borgata Parella, è meta di pensionati in cerca di frescura in estate, di bambini che si rincorrono gioiosi fra i suoi alberi e di coppiette che si scambiano baci e promesse sulle panchine. Nel suo parco vive e cresce rigoglioso, quello che è considerato l’albero più vecchio della città: il Nonno. […]

29 luglio 2020

Il Musinè, la montagna misteriosa

Non è il Monviso, non è il Rosa e nemmeno il Rocciamelone, eppure il Musinè (appena 1150 metri di altezza) è una delle montagne più conosciute e chiaccherate del Piemonte. Ad una ventina di chilometri da Torino, all’  imbocco della Valle di Susa, dirimpetto alla Sacra di San Michele, è ben visibile dall’ autostrada e […]

22 luglio 2020

Leggende e credenze su piazza Statuto a Torino

In epoca romana si apriva in direzione delle Gallie; nel Medioevo era uno dei quattro ingressi della città e prese il nome di Porta Segusina perché da essa dipartivano le due più importanti strade per la Val di Susa. Nonostante la porta sia stata abbattuta nel 1585, il nome, mutatosi in Porta Susa, rimase alla […]

15 luglio 2020

Anche il pan carrè è torinese, colpa del boia

L’ultimo boia torinese fu Piero Pantoni. A metà dell’800 guadagnava circa 2000 lire all’anno: uno stipendio da favola, quasi il doppio rispetto a un professore universitario. Ma la sua vita era tutt’altro che facile: il disprezzo accompagnava il suo lavoro quotidiano Per il boia non era facile sposarsi ma il Pantoni riuscì a trovare moglie: il  […]

08 luglio 2020

LUGLIO 1943, TORINO SOTTO I BOMBARDAMENTI

Notte del 13 luglio 1943. Le sirene dell’allarme suonano quando già il rombo degli aerei e la luce delle esplosioni riempie il cielo. Quella notte, il 13 luglio 1943 alle ore 1.30, Torino fu annientata dal più intenso e lungo bombardamento che avesse mai colpito l’Italia dall’inizio della Seconda Guerra Mondiale. I torinesi furono sorpresi […]

01 luglio 2020

TEMPORALI, NUBIFRAGI…QUANDO VENNE GIU’ LA MOLE

Capita spesso di sentir dire che un temporale così non si era mai visto. Trombe d’ aria fortissime, allagamenti, chicchi di grandine come uova…su Torino, senza  precedenti? E invece no. Nel tardo pomeriggio del 23 maggio 1953, preceduto da una tempesta di sabbia, un temporale violentissimo investì Torino, provocando cinque vittime. Una raffica di vento stroncò gli ultimi […]

24 giugno 2020

PERCHE’ SIAMO BOGIANEN

“Piemontesi bogianen”. Un’accezione che parrebbe negativa, a significare posapiano, poco propenso ai cambiamenti. Nulla di più sbagliato. E’ la storia che lo insegna. Scopriamolo insieme.  E’ il 19 luglio 1747 e si combatte la battaglia dell’Assietta. In questo stesso giorno viene coniato il termine Bogia nen, termine entrato nel linguaggio comune e identificativo dei piemontesi. […]

17 giugno 2020

MONS. BARBERIS, LA SPAGNOLA, 400 MORTI AL GIORNO A TORINO

Cento anni fa la spagnola ha mietuto milioni di vittime in Europa e nel mondo. Anche il venerabile Adolfo Barberis, segretario del cardinale arcivescovo di Torino Agostino Richelmy, nell’autunno 1919 è contagiato ed è costretto a 50 giorni di degenza. MILIONI DI MORTI PER UNA STRANA MALATTIA – Nel febbraio 1918 «Fabra», agenzia di stampa […]

10 giugno 2020

Le zampe dei cavalli nei monumenti equestri

Vi siete mai chiesti perché nei monumenti equestri cambia la posizione delle zampe dei cavalli? Ebbene, non è sempre e solo questione di estro artistico. Il monumento equestre è di sicuro il riconoscimento più alto e prestigioso che consente all’arte di consegnare alla storia eroi e personaggi famosi. Di solito i monumenti equestri sono collocati […]

© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl