Warning: getimagesize(): Filename cannot be empty in D:\inetpub\webs\unannoinpiemontecom\wp-content\plugins\wp-open-graph\output.class.php on line 306

26 febbraio 2005

Nel 2004 più severità al Tribunale Ecclesiastico

Nel 2004 è cresciuta la severità del Tribunale Ecclesiastico Regionale nelle cause di nullità del matrimonio. Delle 194 sentenze di primo grado, 51 si sono concluse con la dichiarazione che non c’erano gli estremi per sciogliere il vincolo, il 26,28% contro il 17% dell’anno precedente. Il dato è emerso oggi all’inaugurazione dell’anno giudiziario del Tribunale che ha competenza sul Piemonte e la Valle d’Aosta per le sentenze di primo grado e anche sulla Liguria per quelle di appello. Secondo quanto ha affermato il vicario giudiziale, don Giovanni Carlo Carbonero, tra i motivi più frequenti che stanno alla base della richiesta di nullità vi sono la non convinzione dell’indissolubilità del vincolo matrimoniale e la non volontà di avere dei figli. Le nuove richieste di annullamento sono state 155, un numero sostanzialmente costante rispetto all’anno prima (una in meno). Fra i ricorrenti la maggioranza aveva fra i 30 e i 40 anni (84), ma anche gli over 40 sono stati in buon numero (51). Per quanto riguarda la condizione sociale dei protagonisti delle 194 cause, la gran maggioranza (40%) erano impiegati, seguiti da operai e liberi professionisti. Solo 10 le casalinghe.



» ELENCO ARTICOLI 2005 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2022 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl