19 marzo 2005

Alta Velocità: 40 consigli comunali in piazza a Torino

Quaranta consigli comunali, con relativi sindaci, si sono riuniti oggi nella centrale piazza Castello, a Torino, per dire no alla linea ferroviaria ad Alta Velocità Torino-Lione che i governi francese e italiano vorrebbero costruire. A protestare, sotto le finestre della Prefettura e della Regione Piemonte, sono i paesi della Valle di Susa e alcuni dell’hinterland torinese, attraverso i quali dovrà transitare il nuovo collegamento ferroviario. I consigli comunali hanno approvato un unico ordine del giorno in cui si esprime “forte contrarietà alla Torino- Lione” e si ritiene “indispensabile il proseguimento del confronto istituzionale per esaminare le istanze della totalità degli enti locali interessati”. Ai manifestanti ha portato solidarietà il presidente della Federazione dei Verdi, Alfonso Pecoraro Scanio. Gli abitanti della Valle di Susa temono danni ambientali dalla costruzione della linea e, in particolare, della prevista galleria di 52 chilometri che sbucherà in Francia. In passato contro il progetto vi furono anche alcuni attentati compiuti da gruppi ecoterroristici.



» ELENCO ARTICOLI 2005 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl