21 aprile 2006

Sanità: trapianti, continua trend positivo in Piemonte

Continua il trend positivo nel numero dei trapianti in Piemonte e Valle d’Aosta: il confronto tra il 2004 e il 2005 rivela, secondo i dati diffusi dalla Regione, l’aumento del numero dei donatori, da 29,3 a 34,1 ogni milione di persone. E anche i primi mesi del 2006 confermano la tendenza: da gennaio a marzo sono stati utilizzati gli organi di 33 donatori su 47 segnalati, sono stati effettuati 46 trapianti di rene singolo e tre doppi, 9 di cuore, 35 di fegato e due di polmone doppio. L’assessore alla Sanità, Mario Valpreda, sottolinea l’importanza del crescente coinvolgimento delle rianimazioni piemontesi nel programma di donazione: nel 2005, su 44 reparti esistenti 26 hanno fornito segnalazioni di donatori. Nel 2005 sono stati trapiantati 213 reni da donatore cadavere, 166 fegati interi o parti, 30 cuori, 6 pancreas (in cinque casi in combinazione con il rene) e 6 polmoni. I centri di trapianto delle Molinette sono stati, nel 2005, leader nella classifica dei centri italiani per volumi di attività. In Piemonte è cresciuto anche il sistema di donazione e trapianto di tessuti: nel 2005 sono state prelevate 1.024 cornee, 331 sono state trapiantate, sono stati raccolti tessuti muscolo-scheletrici da 5 donatori cadaveri e 186 da viventi, trapiantati in 183 riceventi. Valutando l’esito dei trapianti nel lungo periodo, in Piemonte, a cinque anni dall’intervento, è vivo il 77% dei pazienti trapiantati di cuore, il 71% di coloro che hanno subito il trapianto dei polmoni, l’86% nel caso di fegato.

 



» ELENCO ARTICOLI 2006 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl