23 marzo 2006

Chiusi per lavori primi 8 chilometri autostrada Torino-Milano

Accelerano i cantieri sulla Torino-Milano, ma i primi 8,5 chilometri dell’arteria, in direzione Milano saranno chiusi per 7 mesi per terminare i lavori con un anno di anticipo. Lo hanno annunciato i vertici dell’autostrada. “Se però l’Anas non approva il piano finanziario – hanno aggiunto – saremo costretti a fermare i lavori con i cantieri aperti”. Sembra quindi non finire il calvario di una delle autostrade più trafficate del Nord Italia: “A partire dal 26 aprile chi viaggia da Torino a Milano percorrerà i primi 8,5 chilometri sulla regionale fino a Brandizzo”, ha Accelerano i cantieri sulla Torino-Milano, ma i primi 8,5 chilometri dell’arteria, in direzione Milano saranno chiusi per 7 mesi per terminare i lavori con un anno di anticipo. Lo hanno annunciato i vertici dell’autostrada. “Se però l’Anas non approva il piano finanziario – hanno aggiunto – saremo costretti a fermare i lavori con i cantieri aperti”. Sembra quindi non finire il calvario di una delle autostrade più trafficate del Nord Italia: “A partire dal 26 aprile chi viaggia da Torino a Milano percorrerà i primi 8,5 chilometri sulla regionale fino a Brandizzo”, ha spiegato il direttore generale di Satap (la società che gestisce l’arteria), Federico Botto, nel corso di una conferenza stampa convocata dopo le polemiche per la proposta del Consiglio regionale del Piemonte di retrocedere a superstrada la A4. Lo sforzo compiuto per ammodernare i primi 67 chilometri dell’autostrada rischia però di essere inutile se l’Anas non approverà il piano finanziario per la concessionaria della Torino- Milano, come ha già fatto nei giorni scorsi con Ativa, Autostrade Centro Padane, Raccordo Autostradale Valle d’Aosta e Autostrada dei Fiori. Fra Torino e Greggio, infatti, sono già iniziati lavori per un valore di 490 milioni di euro. Intanto, i vertici dell’autostrada hanno replicato alle polemiche relative ai disagi subiti dai pendolari. “Non è vero – ha detto il presidente di Astm, Riccardo Formica – che ci sono 61 cantieri. Se contiamo le “banalizzazioni”, ovvero i cambi di corsia, il numero esatto è 6. Quanto agli incidenti, dal 2004 – anno di inizio lavori – sono diminuiti del 30%. E i pedaggi non sono aumentati. Cosa che però potrebbe accadere con l’approvazione del nuovo piano finanziario”.



» ELENCO ARTICOLI 2006 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl