Warning: getimagesize(): Filename cannot be empty in D:\inetpub\webs\unannoinpiemontecom\wp-content\plugins\wp-open-graph\output.class.php on line 306

20 gennaio 2004

Nuove norme sulle piste di sci

Precedenza a chi viene da destra, velocità contenute, divieto di sosta dietro ai dossi, obbligo di soccorso in caso di incidente; i sorpassi? a destra o sinistra non importa, purché ci sia spazio sufficiente, obbligo del casco fino a 14 anni. Le piste da sci come strade e autostrade: da oggi infatti entra in vigore il nuovo codice di comportamento per gli sciatori, o meglio da oggi le nuove norme diventano legge ma ci vorranno alcuni mesi per farle diventare operative. Il casco obbligatorio, ad esempio, scatterà dal 1 gennaio 2005. Per intanto le stazioni sciistiche sono tenute ad organizzarsi per far conoscere e rispettare le nuove regole. E per chi non rispetta le regole in arrivo multe salate, da 250 a 1.000 euro. Toccherà ai maestri di sci segnalare infrazioni o comportamenti scorretti, poi le contravvenzioni saranno appioppate da Carabinieri, agenti di Polizia, Vigili. “Erano indispensabili queste nuove norme, con le attrezzature moderne c’è troppa velocità, troppi pericoli”, dice Guido Grisa maestro di sci a Bardonecchia. La legge impone anche ai gestori degli impianti l’opportuna segnaletica in pista, la creazione di spazi appositi per bob, slitte e se possibile anche piste separate per sciatori e surfisti della neve. Il tutto per dare ai 3,5 milioni e mezzo di sciatori italiani una maggior sicurezza in pista. Ma attenzione, le norme valgono anche per i principianti e gli imbranati. Chi cade è obbligato a portarsi nel più breve tempo possibile a bordo pista ed è vietato restare in mezzo a godersi il panorama.



» ELENCO ARTICOLI 2004 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2022 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl