28 febbraio 2003

Sanità: minacce a direttore ospedale di Novara

Due pallottole in una busta. È l’intimidazio­ne ricevuta la scorsa primavera dal direttore generale del­l’o­spe­da­le Maggiore di No­va­ra (il secondo del Pie­­monte), Gior­gio Bal­­zar­ro. Lo ha ri­ve­lato solo oggi lo stes­­­so Bal­zarro, nel corso della Confe­ren­za pubblica sui servizi sanitari. Il direttore generale (che oggi concludeva il suo mandato per passare ad un’azienda farmaceutica: sarà so­sti­tuito da Mario Mi­no­la, attuale direttore sanitario dell’Asl 13) ha accennato alla co­sa senza volerle dare trop­pa importanza nel­la parte finale della sua prolusione. Ma la notizia ha destato molto clamore. Se­con­do quanto rivelato dallo stesso Balzarro, la busta con le due pal­lottole (“Una per cia­scuno dei miei fi­gli”, ha detto) gli sa­reb­be stata fatta pervenire in relazione al­la nomina del primario di cardiochirurgia. “Hanno cercato di in­timidirmi”, ha sostenuto Balzarro. Sulla vi­cenda è aperta un’in­dagine affidata ai Ca­rabinieri di Novara.



» ELENCO ARTICOLI 2003 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl