24 luglio 2003

Torino, primo comune italiano da’ il voto agli immigrati

Da oggi, a Torino, anche gli immigrati residen­ti da almeno sei mesi in città potranno votare ai referendum consultivi e abrogativi indetti dal consiglio comunale. È il primo Comune italiano ad assumere un provvedimento giudicato dalla maggioranza di centrosinistra “rivoluzionario”. La proposta, presentata dal presidente del consiglio comunale Mauro Marino e dalla vicepresidente Susanna Fucini, è stata approvata fra le polemiche. La delibera è passata con 31 voti favorevoli (i partiti di maggioranza più Rifondazione Comunista) e 12 contrari (Forza Italia, An e Lega). Il consiglio co­munale ha anche dato parere favorevole sulla possibilità di indire referendum abrogativi su leggi comunali (fino ad oggi sono solo consultivi).



» ELENCO ARTICOLI 2003 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl