29 luglio 2003

Cadavere in obitorio per un anno, non è di vigile fuoco

Non sono del vigile del fuoco inghiottito dal torrente Orco durante l’alluvione del 2000 le spoglie rimaste per quasi un anno nelle camere mortuarie dell’ospedale di Chivasso (To­ri­no). Lo conferma l’ultimo controllo del medico le­ga­le Roberto Testi, il quale, peraltro aveva già svolto un accertamento la scorsa estate. A disporre il test è stato il sostituto procuratore Car­lo Pellicano. Il medico legale ha esaminato la den­tatura del cadavere, mettendola a confronto con una radiografia effettuata sul volto del vi­gile prima del decesso, fugando così ogni dubbio. Il mistero, dunque, è ancora senza soluzione. Il cadavere abbandonato è quello di un uomo di oltre 60 anni. Non si sa nulla di più.



» ELENCO ARTICOLI 2003 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl