Warning: getimagesize(): Filename cannot be empty in D:\inetpub\webs\unannoinpiemontecom\wp-content\plugins\wp-open-graph\output.class.php on line 306

09 dicembre 2004

Omicidio pensionato a San Mauro arrestato sicario

La ‘ndrangheta ha la memoria lunga, ma anche la giustizia non scherza. Quando l’11 luglio scorso nei giardinetti di un condominio di San Mauro, provincia di Torino, fu ucciso Giuseppe Gioffrè tornò subito alla mente il passato di quest’uomo di 77 anni. Nel 1964, 40 anni prima, quando viveva sull’Aspromonte si ribellò alla ‘ndrangheta che gli imponeva di pagare il pizzo e uccise Antonio Alvaro e Antonio Dalmato di Sinopoli, provincia di Reggio Calabria. Fu arrestato e mentre era in carcere la criminalità organizzata gli uccise la moglie e un figlio. Uscito di prigione, scappò dalla Calabria e si rifece una vita in Piemonte. Ma la vendetta mafiosa non l’ha dimenticato ed è arrivata una domenica della scorsa estate: quattro colpi a bruciapelo, un’esecuzione in piena regola. 5 mesi di indagini fino ad oggi quando i Carabinieri piemontesi e calabresi hanno catturato il presunto killer. Si tratta di Stefano Alvaro, 24 anni, parente di quell’Antonio Alvaro ucciso 40 anni fa dal Gioffrè. Mesi di intensa attività investigativa hanno portato gli inquirenti alla ragionevole certezza che il giovane arrestato si trovasse a San Mauro l’11 luglio e che partecipò al commando omicida. Ora è in carcere con l’accusa di omicidio premeditato: di fronte ai magistrati si è avvalso della facoltà di non rispondere.



» ELENCO ARTICOLI 2004 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2021 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl