Warning: getimagesize(): Filename cannot be empty in D:\inetpub\webs\unannoinpiemontecom\wp-content\plugins\wp-open-graph\output.class.php on line 306

30 settembre 2011

Caldo: Piemonte record, 4 gradi sopra media, a rischio ghiacciai

Caldo record ed estate a oltranza in Piemonte. Il settembre più caldo degli ultimi 150 anni chiude con temperature da primato: 30 gradi oggi a Torino, come in riva al lago Maggiore, 3-4 in più della media mensile. È così in tutta la regione e in gran parte del Nord Italia, l’ennesima anomalia dopo le ondate di caldo di aprile-maggio, il luglio “freddo” e piovoso e la pioggia torrenziale (94 mm in un giorno) caduta il 17 settembre nel centro di Torino. Il settembre più caldo degli ultimi 258 anni – sostiene la Società Meteorologica Italiana – a partire, cioè, dal 1753, anno in cui sono cominciate le misure meteorologiche nella città. O quantomeno dal 1920, come si evince dagli annali di un’altra istituzione storica, l’Osservatorio di Oropa (Biella). E farà ancora molto caldo – massime a 27-30 gradi in pianura e bassa collina in Piemonte e gran parte del Nord – almeno fino a metà della prossima settimana, quando sarà già pieno ottobre. La lunga estate tardiva ha accelerato la fusione dei ghiacciai: già a metà settembre le misurazioni fatte dalla Smi e dal Comitato Glaciologico allo Ciardoney, sul versante piemontese del Gran Paradiso, davano responsi allarmanti: lo spessore si era as­sottigliato tra i 105 e i 255 centimetri. Affari d’oro per bar e ristoranti: ai tavoli dei dehors, nelle strade del centro di Torino, il “sa­lotto” della città, ogni sera c’è il pienone come nel cuore dell’estate. Le previsioni dell’Ar­pa indicano massime tra 26 e 30 gradi da domani a martedì.



» ELENCO ARTICOLI 2011 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2021 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl