31 maggio 2010

A Torino romeno ucciso a sprangate

Ai primi di febbraio a Torino viene ucciso Gior­gino quindicenne romeno da due con­nazionali perché si era rifiutato di offrir loro una sigaretta. La notte scorsa un uomo ro­meno è stato ammazzato a sprangate per 50 euro. La co­munità torinese si interroga sulle ragioni di tanta vio­lenza inaudita quanto insensata all’in­terno della popolosa comunità romena presente in città.

Aveva 48 anni Liviu Agaleanu l’uomo mas­sacrato di botte in questo desolato prato alle porte del centro città: col gruppo di amici connazionali stava trascorrendo la serata di una calda domenica di fine maggio. “Ancora qualche birra? telefoniamo a casa? tieni 50 euro vai a comprare una ricarica telefonica e qualche bottiglia”. Quando l’uomo è tornato senza soldi senza birre senza ricarica e senza spiegazioni è scattata la follia. L’hanno inseguito nel prato e picchiato selvaggiamente con spran­ghe e mazze. È morto per le ferite riportate nel pestaggio. Un uomo Dorin Herghelegiu romeno di 45 anni è già stato arrestato dai Ca­rabinieri ma presto le manette potrebbero scattare anche per altri connazionali. L’accusa è omicidio con l’aggravante dei futili motivi.



» ELENCO ARTICOLI 2010 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl