31 maggio 2010

In Piemonte cala consumo sigarette

In Piemonte il fumo è in calo soprattutto fra i più giovani. Scende infatti la percentuale di fumatori in particolare nella fascia di età 18-34 anni di entrambi i sessi. È il da­to diffuso da Passi (Progressi delle aziende sanita­rie per la salute in Ita­lia), il sistema di sorve­glianza che coin­volge 139 Asl in tutta Italia.

I fumatori piemontesi sono calati dal 29% del 2007 al 26,7% nel 2009, contro il 29% della media italiana. L’abitudine al fumo è più diffusa negli uomini (33% contro il 21% delle donne), nelle persone sotto i 35 anni e in quelle con difficoltà economiche.

Il numero medio di sigarette giornaliere è 13 (11 per le donne 15 per gli uomini), e i forti fumatori che fumano più di 20 sigarette al giorno sono pari al 7% del totale. Negli ultimi 12 mesi il 39% dei fumatori ha tentato di smettere. Poco più di quattro persone su dieci (41%) riferiscono che nel 2009, un medico o un operatore della sanità si è informato sulla loro abi­tudine al fumo. La quasi totalità degli ex fumatori (95%) dichiara di avere smesso da solo.



» ELENCO ARTICOLI 2010 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl