Warning: getimagesize(): Filename cannot be empty in D:\inetpub\webs\unannoinpiemontecom\wp-content\plugins\wp-open-graph\output.class.php on line 306

15 dicembre 2010

Omicidio-suicidio a Borgo San Dalmazzo

Aveva comprato una pistola, proprio ieri pomeriggio. Il suo piano era ben chiaro. È arriva­to a Borgo San Dalmazzo (Cuneo) e ha aspettato con l’arma in tasca sotto casa l’ex fi­dan­zata, Vincenzina D’Amico di 53 anni.

Quando lei è tornata lui, Franco Ruffinengo, 55 anni, commercialista di Carmagnola, ha mes­so in atto la sua follia omicida. Ha scavalcato il cancello, ha spaccato un vetro ed è entrato in casa per compiere il folle gesto. La donna ha cercato di scappare dal balcone sul retro della villetta, ma lui l’ha inseguita e le ha scaricato addosso l’intero caricatore, 13 proiettili: sulla ringhiera e sul muro ci sono ancora i segni del sangue della vittima. L’ultimo proiettile l’ha riservato per sé, per uccidersi. Quando sono arrivati i soccorsi per i due non c’era più nulla da fare. Si erano conosciuti a settembre, poi lei aveva deciso di troncare quella relazione. Lui no, non riusciva ad accettare di perderla.



» ELENCO ARTICOLI 2010 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2021 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl