31 gennaio 2008

Finanza scopre truffa pensioni a Torino

La signora Angela oggi avrebbe 112 anni. Purtroppo è morta 35 anni fa, nel 1972, ma non per l’Inps che ha continuato regolarmente a versarle la pensione fino al mese scorso, pensione riscossa dalla figlia che ha 60 anni. È uno dei casi scoperti dal nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Torino nell’operazione denominata “Pantalone” tanto per sottolineare chi paga. Il caso della signora Angela è il più eclatante, ma ci sono almeno 8 altri casi già scoperti. Si tratta sempre di persone ultracentenarie, decedute da parecchio tempo, con parenti o vicini di casa che hanno continuato regolarmente a riscuotere l’assegno di pensione. Truffa aggravata e falso ideologico il reato per il quale sono stati denunciati, 600mila euro il danno accertato per l’Inps. Come è stata scoperta la truffa? Semplice: i finanzieri han cominciato a controllare i pensionati ultracentenari e “abbiamo almeno cento casi da verificare, ne vedremo delle belle…” dice il colonnello Germano Caramignoli.



» ELENCO ARTICOLI 2008 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl