25 settembre 2008

Assessore Taricco scrive a ministro Zaia, tutelare nocciole Piemonte

L’Assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, Mino Taricco, ha scritto al ministro per le Politiche Agricole, Luca Zaia, chiedendo un intervento a salvaguardia delle nocciole piemontesi e italiane. Queste verrebbero infatti messe in crisi dalla concorrenza turca nel caso in cui l’Unione Europea scegliesse di innalzare la soglia ammessa di aflatossine, tossine prodotte da funghi che attaccano piante e prodotti alimentari. Le nocciole italiane, e in particolare quelle di qualità superiore come le piemontesi, sarebbero sottoposte alle forti pressioni della produzione turca, che la Commissione Europea stima in circa 900 mila tonnellate per il 2008, un quantitativo superiore al consumo mondiale di nocciole. In Piemonte la produzione si estende su circa 13 mila ettari con oltre settemila aziende. Oltre il 75% della produzione si concentra in provincia di Cuneo, il 14% in provincia di Asti, il 5% in provincia di Alessandria. La produzione complessiva è di oltre 5400 tonnellate l’anno, di cui circa 2700 certificate Nocciola Piemonte Igp (Indicazione Geografica Protetta).

 



» ELENCO ARTICOLI 2008 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl