30 ottobre 2008

Crescono gli stranieri in Piemonte

La popolazione regolare straniera residente in Piemonte è passata da 60.952 unità nel ’97 a 252.302 nel 2007. Nell’ultimo anno, in particolare, ha avuto una crescita dell’8,93%. Nella provincia di Torino, i residenti sono saliti dalle 32.091 unità del ’97 alle 129.533 dello scorso anno, con una variazione del 9,51%. Nel solo capoluogo regionale, gli stranieri residenti al primo gennaio di quest’anno sono 103.816. È quanto emerge dal rapporto 2007 dell’Osservatorio interistituzionale sugli stranieri in provincia di Torino realizzato dalla Prefettura e presentato oggi dal prefetto Paolo Padoin. In provincia di Torino sono presenti cittadini stranieri di 140 diversi Paesi. Fra le prime dieci etnie, le più rappresentate sono la Romania con il 52,9% del totale, seguita dal Marocco con il 12,6%. Più staccate l’Albania (7,4%), la Cina (2,6%), la Moldova (2,4%) e il Perù (2%). Il maggior incremento di popolazione straniera tra il 2006 e il 2007 è stato registrato nella provincia di Asti (9,93%).Quest’ultima è anche la provincia che è al primo posto per l’incidenza degli stranieri (6,91%) sul totale della popolazione. A livello cittadino, Torino rappresenta la realtà comunale con la maggior percentuale di stranieri (9,32%), con una variazione rispetto al 2006 del 9,34%.



» ELENCO ARTICOLI 2008 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl