Warning: getimagesize(): Filename cannot be empty in D:\inetpub\webs\unannoinpiemontecom\wp-content\plugins\wp-open-graph\output.class.php on line 306

30 dicembre 2008

Tav: si dimette Virano, Osservatorio nel caos

“Ho rimesso il mandato – spiega Mario Virano presidente dell’Osservatorio sulla Tav – perché ho ritenuto che con l’attuale modo di procedere non saremo stati in grado di rispettare gli impegni presi con Palazzo Chigi e con la Commissione europea”. Il presidente ha quindi aggiunto che nella riunione odierna sono state presentate sia il calendario sia la bozza di specifica di progetto, elementi necessari per poter rispettare le date prevista dal calendario europeo. “C’è stato un pronunciamento favorevole da parte di tutti i membri dell’Osservatorio, Ltf, Rfi, rappresentanti dei territori dell’Alta Val di Susa, della Val Sangone, dell’area metropolitana, di Provincia e Regione mentre i rappresentanti tecnici della Bassa Valle di Susa hanno detto di non avere il mandato per esprimersi. A questo punto, vista la situazione e nonostante la stragrande maggioranza dei membri dell’Osservatorio ritenesse necessario procedere, ho preso atto dell’indisponibilità dei tecnici della Bassa Val di Susa e ho annunciato che per me l’esperienza era conclusa rimettendo il mandato al presidente del Consiglio che ora valuterà il da farsi”. E così tutto potrebbe tornare in alto mare. Dopo l’accordo sottoscritto il 29 giugno scorso con i sindaci della bassa Valsusa, stasera il clamoroso colpo di scena. Il presidente dell’Osservatorio Mario Virano getta la spugna, non se la sente di andare avanti di fronte ai ripetuti no proprio di quegli stessi sindaci che, dopo la firma dell’accordo, hanno continuato a ostacolare il progetto alta velocità Torino- Lione. Di questo collegamento superveloce se ne parla da 20 anni, in Francia i lavori sono già in fase avanzata, in Italia ci sono state proteste, scontri, migliaia di incontri e riunioni ma è ancora tutto fermo. Questo nuovo stop è giunto – inatteso – quando l’accordo era stato raggiunto già su vari punti fra enti locali e ferrovie e proprio nelle scorse settimane era arrivato l’ok anche sui finanziamenti da parte dell’Unione Europea. Da sempre contrari i vari movimenti estremisti No Tav e improvvisamente, al momento decisivo, ecco che i sindaci della bassa Valsusa chiedono un incontro col ministro ai trasporti Matteoli: ma proprio Matteoli li aveva visti e rassicurati a Torino un mese fa. Il governo in serata ha confermato a Mario Virano “fiducia, gratitudine e apprezzamento”. Mentre annuncia che formalizzerà nella prima riunione del Consiglio dei ministri a gennaio il rinnovo del suo incarico.



» ELENCO ARTICOLI 2008 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2021 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl