Warning: getimagesize(): Filename cannot be empty in D:\inetpub\webs\unannoinpiemontecom\wp-content\plugins\wp-open-graph\output.class.php on line 306

11 agosto 2007

Vino da tavola rivenduto in Germania come pregiato doc

False bottiglie di pregiatissimo vino italiano contraffatte – Barolo, Brunello di Montalcino, Amarone, Chianti – sarebbero addirittura finite sulla tavola della nazionale di calcio italiana durante il ritiro del Mondiale 2006 in Germania. Ed era proprio in Germania infatti, ad Eltville, che veniva compiuto l’ultimo atto – e cioè l’etichettatura – di una vastissima frode vinicola che partiva dall’Italia, dalle provincie di Asti e di Cuneo. I Carabinieri dei Nas, dopo due anni di indagini molto complesse, hanno stroncato un’organizzazione che acquistava comunissimo vino da tavola da aziende piemontesi e pugliesi a prezzi stracciati. Le imbottigliava, le spediva in Germania dove venivano poi applicate le false etichette e i falsi sigilli di stato che le rendevano in tutto e per tutto identiche a quelle vere. Lo smercio avveniva in Germania, Danimarca e perfino su internet anche a 80 euro a bottiglia. Dieci le persone arrestate con accuse che vanno, a seconda dei casi, dall’associazione a delinquere finalizzata alla frode commerciale e all’uso di sigilli contraffatti al solo concorso esterno e favoreggiamento. 281.000 i litri di vino abusivo sequestrati oltre a 12.000 etichette false stampate in una tipografia di Alessandria, 85.000 fascette e ben 12.000 bottiglie di vino.



» ELENCO ARTICOLI 2007 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2022 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl