Invia una mail all’indirizzo unannoinpiemonte@enneci.net, indica i tuoi dati e i tuoi contatti, in mancanza di questi elementi, l’evento non sarà pubblicato.

Il testo dovrà essere di 700 battute spazi inclusi.  La nostra redazione riceverà e approverà a proprio insindacabile giudizio la messa on-line del comunicato, senza alcuna comunicazione successiva. L’utente che invia il testo di un evento, solleva www.unannoinpiemonte.com da ogni responsabilità derivante dal testo stesso e da quanto da esso previsto e indicato.

Caricamento eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

PROSEGUE GRAN PARADISO DAL VIVO

04 luglio 2020 - 21:00 - 05 luglio 2020 - 19:00

GRAN PARADISO DAL VIVO PROSEGUE IL 4 LUGLIO AD ALPETTE E IL 5 LUGLIO A RIBORDONE

IN SCENA “MITI DI STELLE” E “CAMMIN FACENDO TI RACCONTO”

Continua la 3° edizione di Gran Paradiso Dal Vivo, il festival del Teatro in Natura, ideato e promosso dal Parco Nazionale Gran Paradiso, con il patrocinio della Città metropolitana di Torino, in collaborazione con Turismo Torino e Provincia e il contributo dell’Unione Montana Gran Paradiso, dell’Unione Montana Valli Orco e Soana e della Fondazione CRT. La rassegna vede quest’anno l’organizzazione di Compagni di Viaggio e la direzione artistica di Riccardo Gili. Il Festival offre una occasione unica per gustare spettacoli emozionanti e coinvolgenti immersi nella natura delle valli piemontesi del Parco e nei comuni di Alpette, Ceresole Reale, Locana, Noasca, Ribordone, Ronco Canavese, Sparone, Valprato Soana.

 

Sabato 4 luglio nel paese delle stelle, Alpette, con il suo Polo Astronomico andrà in scena in località Musrai alle ore 21 “Miti di stelle” di O Thiasos TeatroNatura®, la compagnia di Roma che da più di vent’anni interpreta il TeatroNatura® con riferimento ai miti greci e alla cultura classica. Il testo è scritto e narrato da Sista Bramini, con polifonie tradizionali est europee eseguite dal vivo da Camilla Dell’Agnola e Francesca Ferri. Nel cielo stellato, spazio e tempo, letteratura e scienza, vastità e intimità si intrecciano aprendo in noi uno sguardo, inedito quanto antico, su alcuni spazi dell’anima. Le costellazioni: enigmi da sciogliere, emblemi da interrogare, configurazioni archetipiche alle quali attingere, sono sopra di noi e, ogni notte viaggiando, si mostrano. E cantano: di Callisto cacciatrice che, vittima del desiderio di Giove, divenne l’Orsa Maggiore e delle altre incredibili forme che il re degli dèi innamorato assunse per congiungersi a Ganimede, a Io, a Europa, a Leda… che ormai satelliti, per sempre sedotti, continuano a ruotargli intorno o che, dalle costellazioni del Cigno e dell’Aquila nel Triangolo Estivo, ci sovrastano ogni estate. In ascolto, attraverso la notte, gli spettatori incontreranno alcuni tra i principali miti legati al cielo notturno e alcuni tra i più bei canti polifonici della tradizione popolare legati alla natura, alla notte. Come da sempre si è fatto, tenendo le stelle come riferimento. Per arrivare al luogo dello spettacolo ai Musrai sarà necessario percorrere un breve tratto di sentiero non illuminato (munirsi di torcia elettrica o di telefono con torcia). In caso di maltempo l’appuntamento sarà invece alle 21 presso il Municipio con spettacolo nel Teatro comunale.

Per chi fosse interessato ad approfondire il tema “stellare” nel pomeriggio in due sessioni alle 17 e alle 18,30 per 24 persone ciascuna presso il Planetario di Alpette proiezione e conferenza “I miti del cielo” sulla mappa stellare, le costellazioni e i loro miti: prenotazione obbligatoria a 347 9098468 amicidelpoloastronomico@gmail.com

Domenica 5 luglio uno spettacolo itinerante, con partenza alle 16,30 dal Santuario di Prascondù a Ribordone. Faber Teater metterà in scena ”Cammin facendo ti racconto” con Francesco Micca e Paola Bordignon. Vedete quel larice laggiù? E’ quello lì, quello più alto, vicino al torrente. Il larice all’inizio del mondo non era fatto come è fatto oggi. All’inizio del mondo era verde come tutti i suoi cugini: i pini, gli abeti… Camminiamo… ci fermiamo… ci guardiamo intorno. Alberi, rocce, animali, nuvole, torrenti, montagne… Di questo raccontiamo, dopo aver camminato. Riposiamo le gambe e intanto muoviamo la fantasia. Esplicitamente pensata per famiglie con bambini tra i 5 e gli 11 anni, ma adatta a tutti, una camminata in nell’ambiente ascoltando le storie che la natura ci suggerisce. Nessuna variazione per l’appuntamento in caso di maltempo, ma lo spettacolo avrà luogo sotto il portico del seminario, presso il Santuario.

Dettagli

Inizio:
04 luglio 2020 - 21:00
Termine:
05 luglio 2020 - 19:00

Luogo

Senza luogo
ALPETTE,
+ Google Map


Condividi su facebook
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl