29 novembre 2006

Magnabosco all’Amiat

“Il mio primo obiettivo sarà quello di conoscere a fondo l’azienda in tutti i suoi aspetti per valorizzarne i punti di forza e migliorarne le performance ambientali ed economiche”. Sono le prime parole del nuovo amministratore delegato dell’Amiat, Maurizio Magnabosco, che il consiglio d’amministrazione dell’Azienda multiservizi igiene ambientale Torino ha nominato oggi pomeriggio in sostituzione dell’uscente Ivan Strozzi. “Accolgo con entusiasmo il nuovo incarico che mi viene affidato”, afferma Magnabosco, 61 anni. Il manager, laureato in Sociologia all’Università di Trento, arriva dalla Sagat, di cui continuerà ad essere il presidente. L’esperienza presso la società che gestisce l’aeroporto di Torino Caselle è l’ultima di una lunga carriera nel settore dell’organizzazione aziendale. Nel 1973 è entrato in Fiat. Ha lavorato per la casa automobilistica torinese fino al 2001, ricoprendo numerosi incarichi: responsabile del personale dello stabilimento di Pisa, responsabile delle relazioni industriali del Gruppo Attività Diversificate, capo delle relazioni industriali, del personale e dell’organizzazione di Fiat Auto e amministratore delegato di Fiat Ferroviaria.



» ELENCO ARTICOLI 2006 » Un anno in Piemonte «
Stampa
© 2021 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl