24 marzo 2021

A CHIERI MURALES RECORD PER L’ AMBIENTE

chieri 300x175

“Come fai a non vederlo? Il cambiamento climatico è davanti ai nostri occhi e non possiamo ignorarlo!”

All’ingresso di Chieri in via Vittorio Emanuele II (area Tabasso) campeggia questo enorme murales (30 metri per 6) dedicato alla salvaguardia dell’ ambiente. Perché, se prenderci cura dell’Ambiente è una necessità, rendersi conto dell’emergenza climatica è il punto di partenza.

«Facciamo nostro il grido di chi ci ricorda che siamo su un limite, sulla soglia di un baratro, e che non possiamo non vedere l’emergenza climatica, ognuno di noi è chiamato all’azione, a dare il proprio contributo, trasformando le cattive abitudini in buone pratiche ambientali” commenta l’assessore alla Comunicazione del comune torinese Antonella Giordano.

E’ stato così sostituito il vecchio cartello di benvenuto che celebrava i monumenti e le ricchezze del patrimonio culturale, storico ed artistico di Chieri, ormai logoro, con  un messaggio concreto e originale, di forte impatto, richiamando l’attenzione di tutti sulla crisi climatica che non si può più far finta di non vedere.

Per realizzare questo murales da record c’ è stato il coinvolgimento dei cittadini e delle associazioni giovanili più impegnate sul versante ambientale (Fridays for Future – Open Chieri – Don’t Plastic, Be Fantastic). Un’ installazione destinata a durare nel tempo. Gli obiettivi sono informare di come la crisi ambientale stia già colpendo molte persone in tutto il mondo, anche a seguito dei disastri naturali e dei fenomeni meteorologici estremi; riportare testimonianze importanti che aiutino i cittadini a vivere in modo sostenibile; raccontare le buone pratiche che il nostro territorio mette in atto a tutela dell’Ambiente.



» ELENCO ARTICOLI Curiosità «
Stampa
© 2021 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl