15 settembre 2021

GIOVANNI CEIRANO E LA SUA ITALA

itala

Giovanni Ceirano, nato a Cuneo nel 1865 e morto a La Cassa (Torino) nel 1948, è il fondatore dell’ omonima casa produttrice di automobili sorta a Torino nel 1903 e padre della mitica Italia, vettura che vinse nel 1907 la prima edizione della gara Pechino-Parigi. Insomma, uno dei pionieri della fantastica storia dell’ auto nel capoluogo piemontese.

Negli anni di inizio 1900 Torino, infatti, era una fucina di boite e laboratori dove ci si cimentava nel costruire automobili. Dalla Fiat alla Racca, dalla Spa alla Temperino. Ceirano produceva nel cuore di San Salvario, tra via Petrarca e corso Raffaele, anche se la sede legale si trovava nel più elegante corso Vittorio Emanuele.

Erano gli albori di un’ industria che tutti ritenevano un vezzo da ricchi e che presto sarebbe finito in una bolla d’ aria. Invece nel 1907 il principe Scipione Borghese si iscrisse alla Pechino-Parigi proprio con una vettura di Ceirano e vinse entrando per primo nella capitale francese fra gli osanna del pubblico.

Di quell’ impresa ne parlò tutta Europa e fu così eclatante che segnò il successo di Giovanni Ceirano e dell’ industria automobilistica italiana.

Sulla vita di Ceirano è uscito recentemente un bel libro del compianto Raffaele Sasso, a Givoletto (Torino) è stato inaugurato un monumento in suo onore e al Museo dell’ Automobile di Torino sono esposte la mitica Itala, ma anche la Fata Aurea e la Scat, tutte nate dal genio del costruttore piemontese.



» ELENCO ARTICOLI Curiosità «
Stampa
© 2021 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl