20 maggio 2020

PERCHE’ SI CHIAMO’ INFLUENZA SPAGNOLA

spagnola

Nella primavera del 1918, 102 anni fa, il mondo intero fu colpito da una malattia influenzale che in tre diverse ondate infettò circa un terzo della popolazione mondiale causando oltre 50 milioni di morti. In Italia si calcola che i decessi furono fra i 350mila e i 600mila. In Piemonte la Spagnola si presentò con una prima ondata di contagi nella tarda primavera del 1918,  con caratteristiche tutto sommato benigne; una seconda ondata di contagi irruppe in autunno, per poi riacutizzarsi a partire dal mese di dicembre, imperversando per un altro anno intero, fino al successivo inverno, quello del 1919.

Le precarie condizioni di sovraffollamento e carenza di medicinali in cui si trovavano gli ospedali da campo che dovevano curare ferite da guerra e da attacchi chimici, contribuivano ad aggravare la situazione. La maggior parte dei decessi avvenne per le complicanze, cioè da infezioni da altri patogeni.

Ma perché questa influenza è conosciuta come spagnola? In realtà la Spagna non ne fu il luogo di origine, ma fu l’unico paese che ne diede notizia. Infatti il Paese iberico non era coinvolto nella Prima Guerra Mondiale e quindi la notizia non fu censurata come invece avvenne nelle nazioni in guerra che temevano il diffondersi del panico.

Quindi Spagnola si chiamò così solo perchè la notizia arrivò dalla Spagna. Incredibile.



» ELENCO ARTICOLI Curiosità «
Stampa
© 2020 ENNECI Communication | Powered by WordPress | Designed by Manager Srl